Press "Enter" to skip to content

Categoria: Italian

ENI: quale responsabilità dello Stato azionista?

di Anna Maria Romano, CGIL Toscana, Vice-Presidente di UNI-Europa Finance, esperta di problemi finanziari di CTS OpenCorporation

In #Eni spa lo Stato con il 30,1% non è un semplice azionista ma deve assumere il ruolo di costruttore strategico della politica socialmente ed ambientalmente responsabile della multinazionale.

Lavorare da casa non è sempre smart

di Davide Dazzi, Ires Emilia-Romagna e OpenCorporation

Tutti parlano di smart work ma molti rimangono i dubbi rispetto a cosa si intenda. Sicuramente non è solo lavoro da casa. Per conoscerlo meglio la Fondazione di Vittorio e l’Ufficio Politiche di Genere della Cgil nazionale hanno realizzato una indagine su “Quando lavorare da casa…è smart?”.
#smartwork #cgil #lavoro

L’industria turistica globale non è distrutta – è solo in pausa

by Dott. Hidayat Greenfield, Segretario Regionale #Asia/Pacific UITA

Non c’è dubbio che la pandemia dovuta al COVID-19 abbia colpito duramente il settore del turismo nella maggior parte dei paesi asiatici. Ma ciò che rende la pandemia causata dal COVID-19 una crisi è il fallimento dei governi e dei datori di lavoro nel mitigare gli effetti peggiori di questa emergenza sanitaria pubblica
#tourism #covid19

Attrazione fiscale: multinazionali italiane nei Paesi Bassi

di Anna Maria Romano, CGIL Toscana, Vice-Presidente di UNI-Europa Finance, esperta di problemi finanziari di CTS OpenCorporation

Perchè il gruppo #FCA ha sede nei #PaesiBassi? E perché, come loro, decine di migliaia di aziende europee e straniere?
#taxation #covid19 #Netherlands

Smartworking all’indomani della pandemia: limiti e necessità di nuove competenze digitali nel mercato del lavoro

di Gabriele Marzano, Esperto di Politiche del Lavoro

Ora che però lo smartworking si è imposto in vari settori, come modalità ordinaria di lavoro a causa degli inevitabili obblighi di distanziamento sociale, è forse possibile avanzare qualche considerazione più realistica sui suoi vantaggi e/o svantaggi, in particolare rispetto al “vecchio” lavoro di tipo analogico
#smartwork #covid19 #training

Accordi nazionali e globali nel settore dell’abbigliamento: a quando?

Víctor Garrido Sotomayor, Segretario per le Attività Sindacali Internazionali presso CCOO-Industria

A causa della tremenda situazione sociale ed economica che stiamo vivendo, dovuta alla crisi sanitaria causata dalla pandemia di COVID-19, ci stiamo dirigendo verso una profonda crisi globale che potrebbe avere effetti devastanti sul settore dell’abbigliamento. Siamo obbligati ad affrontarla con una risposta congiunta da parte di tutti i gruppi di interesse che hanno responsabilità nel settore dell’industria della moda, per contribuire alla sua continuità e al suo futuro.
#covid19 #garment #ccoo

I rider ai tempi del COVID-19 tra Europa e regionalismi

di Antonio Prisco, Union Riders Napoli

L’attuale crisi sanitaria legata al contagio pandemico da COVID-19 mostra in modo sempre più palese la necessità di ripartire dagli ultimi, per non lasciare indietro nessuno. Nel mondo del lavoro, coloro che stanno patendo in tutta Europa il massimo inasprimento della loro condizione di disagio sono i già definiti «atipici» legati alla gig economy, i rider.
#covid19 #gigeconomy #rider

Un settore sul filo del rasoio – Il turismo in Europa ai tempi del COVID-19

di Kristjan Bragason, Segretario Generale EFFAT

Poiché tutta Europea ha applicato una qualche forma di quarantena, le conseguenze per i settori EFFAT sono state profonde, anche se diseguali. Il settore che ha sofferto di più è, di gran lunga, quello del Turismo, dove sono a rischio milioni di posti di lavoro, e le prospettive di recupero sono incerte. #tourism #effat #covid19