Press "Enter" to skip to content

Categoria: Italian

Gli sfruttati della moda usa-e-getta

Deborah Lucchetti, coordinatrice della Campagna Abiti Puliti

Le ali non sono in vendita, viaggio nel mondo della fast fashion è il nuovo film diretto da Paolo Campana, con la supervisione artistica di Sara Conforti e prodotto da FAIR con il contributo scientifico della Campagna Abiti Puliti. È il risultato finale di un percorso durato oltre un anno, durante il quale abbiamo provato a riflettere insieme alle ragazze e ai ragazzi sul fenomeno della fast fashion.

La solidarietà globale funziona: Il caso del Qatar

Ambet Yuson, Segretario Generale BWI

Questo articolo si concentra sul Qatar e la Coppa del Mondo 2022. Usa un caso specifico per raccontare una storia più ampia. Tutti gli elementi chiave del piano strategico di BWI che è emerso dal Congresso Mondiale BWI del 2017, tenutosi a Durban, “organizzare, negoziare e influenzare”, si trovano in questo caso.

Rispettare i diritti dei lavoratori migranti in medio oriente

di Geert Aelbrecht, Direttore del personale presso il Gruppo BESIX

L’inizio delle partite di qualificazione delle squadre nazionali di calcio per la Coppa del Mondo in Qatar ha riportato in primo piano il tema del rispetto dei diritti dei lavoratori migranti. Il gruppo BESIX, la più grande impresa edile belga, e Six Construct, la sua filiale in Medio Oriente, sono attivi nella regione da più di 55 anni e hanno lavorato alla costruzione di impianti sportivi anche per l’evento.

Microplastiche e nanoplastiche: una minaccia invisibile, dagli effetti ancora inesplorati sulla nostra salute.

Sabrina Soffientini, Responsabile Comunicazione Federconsumatori Nazionale ed esperta CTS OpenCorporation

La produzione di plastica ha conosciuto una crescita di oltre il 38% negli ultimi 10 anni, ecco perché sono aumentati i rifiuti contenenti tale materiale: secondo l’ultimo rapporto del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (Unep) ogni chilometro quadrato di oceano contiene in media 63.320 particelle di microplastica. Il Mediterraneo è uno dei mari più inquinati al mondo: qui si concentra il 7% delle microplastiche a livello globale.

I grandi eventi sportivi puntano “anche” al podio.

Gabriele Guglielmi, Filcams CGIL Nazionale, Coordinatore OpenCorporation

Gli eventi sportivi sono veicolo di grandi investimenti,
sponsorizzazioni, appalti di opere e servizi … ma anche teatro di violazione
dei diritti e “campaign” specie sindacali. La FIFA World Cup 2022 Qatar
ne è un esempio emblematico e lo è la campagna della Federazione Sindacale
Globale dei lavoratori delle Costruzioni che per l’occasione è diventata “Cartellino Rosso per la FIFA”.

L’Osservatorio #OpenCorporation e gli “eventi prevalentemente sportivi”, con l’America’s Cup degli antipodi l’approccio è ribaltato

Gabriele Guglielmi, Filcams CGIL, Coordinatore di OpenCorporation

Partendo dall’American’s Cup osserveremo l’oceano di sponsor e di aziende che sono il vento e la vela degli stessi eventi sportivi, delle squadre, dei singoli atleti e dei mondi (TV, Social, moda, prodotti e servizi) che girano intorno ad essi per vincere la gara “quasi sportiva” più ambita: raccogliere l’attenzione del pubblico e vendere più beni e servizi.

La plastica nei cosmetici

Simona Fabiani, CGIL nazionale, politiche per il clima, l’ambiente e il territorio ed esperta CTS OpenCorporation

Uno degli ingredienti utilizzati nei cosmetici è la plastica. Viene utilizzata sotto forma di minuscole particelle solide inferiori ai 5 millimetri, che vengono aggiunte intenzionalmente a cosmetici e prodotti per la cura personale, come agenti emulsionanti, esfolianti o semplicemente come riempitivo. La plastica si trova in tantissimi prodotti cosmetici: rossetti, lucidalabbra, illuminanti, mascara, fondotinta, illuminanti, dentifrici, bagnoschiuma, shampoo, ecc.