Press "Enter" to skip to content

Categoria: Articoli

I sistemi sanitari in Europa a confronto: tendenze strutturali di fronte al Covid-19

di Davide Dazzi, Ires Emilia-Romagna e OpenCorporation

In continuità con quanto già riportato sul diverso rapporto tra pubblico e privato nei sistemi sanitari nazionali di fronte alla minaccia del Covid-19, qui si tenta di restituire un punto di osservazione comparata per comprendere come la capacità di reazione nel presente dipenda da tendenze strutturali divergenti dei sistemi sanitari nazionali in Europa. E se veramente il “dopo Coronoavirus” deve essere diverso dal “prima”, diventa sempre più importante interrogarsi sul com’era prima.

Ungheria e Covid-19: impatto sul turismo

Lajos Böröcz, Hungarian Hospitality Employers’ Association Secretary General

Il Coronavirus ha prodotto conseguenze catastrofiche nel settore del turismo. Quasi tutti 1 1050 alberghi sono chiusi in mancanza di ospiti. Decine di migliaia di lavoratori del turismo sono tornati dagli altri paesi europei più duramente colpiti dal Covid-19.

Formazione ETUI: reagire e rilanciare

di Ilaria Costantini, Education Officer ETUI

L’ offerta formativa dell’ETUI è costituita da attività essenziali e da corsi online. Le attuali limitazioni ci richiedono di reagire, ripensando alla nostra offerta ed a come raggiungere i nostri potenziali partecipanti. Ecco perché stiamo per annunciare alle nostre persone di contatto, presso i Sindacati nazionali, che si apriranno le iscrizioni ad una serie di corsi online

Spagna nell’emergenza Covid-19: una soluzione comune per uscire dalla crisi e decidere il futuro

di Michela Albarello, CCOO di Catalunya

Cercando di salvaguardare la salute e il diritto alla vita in modo compatibile con il mantenimento al minimo dell’economia, attraverso successivi decreti legge si sono adottate, principalmente, diverse misure di intervento.

La risposta lenta, incerta e confusa all’epidemia di Coronavirus negli Stati Uniti

di Matt Hancock, consulente in sviluppo organizzativo

Lo stesso giorno in cui gli USA hanno approvato il più grande pacchetto di stimolo economico della storia, gli americani hanno appreso che gli Stati Uniti avevano il più alto numero di contagi di COVID-19 del mondo, più di Cina e Italia

Mappa delle imprese essenziali (DPCM 11 e 22 marzo 2020) per provincia

a cura di Davide Dazzi, Ires Emilia-Romagna e OpenCorporation

Dopo la pubblicazione del DPCM del 22 marzo con l’elenco dei codici ateco delle attività ritenute essenziali, si è aperto un dibattito surreale a cui anche noi, tuttavia, vogliamo partecipare offrendo alcune mappe e dati sul numero di imprese potenzialmente aperte e chiuse e i relativi dipendenti in applicazione dei decreti

Il COVID-19 e i diversi sistemi sanitari nazionali: alcuni elementi di comparazione

di Davide Dazzi, Ires Emilia-Romagna e OpenCorporation

La risposta nazionale al Covid-19 è strettamente dipendente dalla capacità di reazione del sistema sanitario e da come pubblico e privato sapranno collaborare. Diventa quindi importante capire le caratteristiche strutturali dei sistemi sanitari nazionali per comprendere anche come la difficoltà di risposta nel presente dipenda da scelte “politiche” pregresse

Fca-Psa: i diversi volti della partecipazione

di Goffredo Michele di Palma , Mitbestimmung

L’ampiezza e la trasversalità delle pratiche partecipative rendono la materia oggetto di ciclici interventi da parte delle rappresentanze politiche; con le dovute eccezioni, si tratta molto spesso di dichiarazioni d’intenti piuttosto generiche o a fini elettorali. Più complesso analizzare le cause che conducono un’impresa ad adottare modalità partecipative o un governo ad approvare norme sulla rappresentanza dei lavoratori negli organismi di controllo e governance aziendale.

Fusione FCA-PSA: ecco perché ci saranno due rappresentanti dei lavoratori nel Cda

di Volker Telljohann

Il 17 dicembre è stato siglato il cosiddetto ‘combination agreement’ tra FCA e PSA che porterà tra circa un anno alla fusione dei due gruppi. Nei media italiani è stato dato molto risalto al fatto che nel Consiglio di amministrazione (Cda) del nuovo gruppo ci saranno anche due rappresentanti dei lavoratori, uno per PSA e uno per FCA. Come si spiega questa nuova postura partecipativa del Gruppo Fca?