Press "Enter" to skip to content

Verso il ranking OpenCorporation 2020

Con oggi ha inizio la consultazione di quasi 600 multinazionali chiamate a integrare, verificare e correggere le informazioni pre-compilate da OpenCoporation sulla base di molteplici banche dati pubbliche (es. Etui Database, GRI database, Sa8000, ITUC Global Right Index) e private (Orbis di Bureau Van Dijk, RepRisk, More, Trucost) e sulla base delle precedenti compilazioni.

Diversamente dagli altri anni, la compilazione del management è possibile fin dal mese di giugno e sarà accessibile fino all’OpenCorporation Day previsto per il 18 dicembre 2020, ovvero la data in cui sarà presentato il ranking OpenCorporation 2020, per poi ritornare accessibile dal gennaio 2021 . L’estensione della finestra di compilazione da parte del management insieme ad un aggiornamento costante delle informazioni aziendali – almeno con cadenza mensile – conferiscono dinamicità costante al Ranking Opencorporation.

La possibilità di aggiornare e caricare continuamente le informazioni aziendali consente alle singole Multinazionali osservate e valutate da OpenCorporation di poter migliorare costantemente il proprio rating e conseguentemente il proprio ranking.

Ad oggi il ranking OpenCorporation continua ad essere guidato da LVMH, seguito da ENEL e Allianz. Le diverse classifiche per singolo rating tematico vedono succedersi nelle prime posizioni diverse imprese multinazionali: AB Electrolux, per il dialogo sociale, Bankia, per le condizioni di lavoro, Talanx AG, per la responsabilità sociale, Nestlè, per la dimensione finanziaria, Webuild spa, per la diversità, Rentokil Initial Plc, per l’accessibilità, Banco Bradesco Sa, per l’ambiente, Famar srl, per l’impatto fiscale e Assicurazioni Generali Spa, per la trasparenza.

Be First to Comment

Lascia un commento