Press "Enter" to skip to content

Mese: Gennaio 2020

Fca-Psa merger and the unintended consequences of European Social Law

by Giorgio Verrecchia, expert on Labour Law of CTS OpenCorporation

Reading Volker Telljohann’s article, which is precise and full of information, made me think about the FCA-PSA merger affair with regard to two aspects that I believe to be significant: on the one hand, the development of European social law and, on the other, the study of TNC information.

Fusione FCA-Psa e l’eterogenesi dei fini del diritto sociale europeo

di Giorgio Verrecchia, esperto di Diritto del Lavoro di CTS OpenCorporation

La lettura dell’articolo di Volker Telljohann, preciso e ricco di informazioni, mi ha fatto riflettere sulla vicenda della fusione FCA-PSA relativamente a due aspetti che ritengo significativi: da un lato lo sviluppo del diritto sociale europeo e dall’altro lo studio delle informazioni delle TNC.

FCA-PSA merger: the reason why there will be two workers’ representatives on the Board of Directors

by Volker Telljohann, IRES Emilia-Romagna

On 17 December the so-called ‘combination agreement’ between FCA and PSA was signed, which will lead in about a year’s time to the merger of the two groups. Much emphasis has been placed in the Italian media on the fact that there will also be two workers’ representatives on the Board of Directors (BoD) of the new group, one for PSA and one for FCA. How can we explain this news?

Fusione FCA-PSA: ecco perché ci saranno due rappresentanti dei lavoratori nel Cda

di Volker Telljohann

Il 17 dicembre è stato siglato il cosiddetto ‘combination agreement’ tra FCA e PSA che porterà tra circa un anno alla fusione dei due gruppi. Nei media italiani è stato dato molto risalto al fatto che nel Consiglio di amministrazione (Cda) del nuovo gruppo ci saranno anche due rappresentanti dei lavoratori, uno per PSA e uno per FCA. Come si spiega questa nuova postura partecipativa del Gruppo Fca?